Carnevale in reparto!


Chi l’ha detto che il Carnevale non arriva anche in reparto? Di certo non i volontari ABIO che nei panni di Wonder woman, Super Girl, Minnie, Fred e Wilma Flinston, Cleopatra, un minions, un’indiana e un’hawaiana sono stati i protagonisti del super Carnevale ABIO in reparto.

Un pomeriggio iniziato timidamente si è via via trasformato in una grande festa dove il sorriso e l’allegria hanno fatto da padroni. Spensieratezza e puro divertimento hanno coinvolto grandi e piccini che con risate e balli hanno reso il pomeriggio magnifico.

È stata un’occasione per regalare ai piccoli pazienti del reparto e alle loro famiglie un po’ di spensieratezza in modo da allietare questa ricorrenza, sempre con l’obiettivo di rendere meno traumatica possibile la loro degenza in ospedale.

Grazie SUPER volontari, ci vediamo il prossimo anno!

Nuovo Consiglio Direttivo
10 febbraio 2020


Il 10 febbraio 2020 si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo della nostra associazione. I componenti del nuovo direttivo sono: Alessandra Filice, Raffaele Olivieri, Andrea Cardamone, Teresa Greca, Valentina Longo, Martina Pagliaro, Valeria Sangermano e Lina Falcone rispettivamente nei seguenti ruoli: presidente, segretario, tesoriere, responsabile volontariato, responsabile formazione, responsabile attività ludiche, responsabile eventi e raccolta fondi, responsabile comunicazione.

Ci teniamo a ringraziare i consiglieri uscenti per l’impegno, la dedizione e l’amore che hanno sempre assicurato ad ABIO e ci auguriamo che la collaborazione, la fiducia e il rispetto che hanno accompagnato il Consiglio Direttivo uscente, siano alla base del percorso appena intrapreso dai nuovi consiglieri.

Siamo certi di avere accanto un gruppo di ottimi volontari e, con il loro supporto, cercheremo di raggiungere nuovi grandi obiettivi a favore dei bambini e delle famiglie in ospedale.

ABIO Befane in corsia!


Non una ma ben due befane, in occasione della festa della Befana si sono recate nei reparti pediatrici dell’Annunziata. Anche quest’anno, come da tradizione, le due befane ABIO, a cavallo delle loro scope, cariche di regali e accompagnate dai volontari ABIO, sono andate a far visita ai bambini ricoverati per rendere più piacevole la loro degenza in reparto.

Le befane ABIO, aiutate dai volontari, hanno donato numerosi giochi in cambio di tante risate e sorrisi dai bambini e dai loro genitori. Giornata di allegria e gioia per tutti, grandi ma soprattutto piccini.

  Grazie di cuore ai volontari ABIO, alle befane Fiorella e Valeria, alla LEGO, al personale dei reparti pediatrici e grazie soprattutto ai bimbi che abbiamo incontrato e continuiamo a incontrare che da veri supereroi affrontano le sfide, insegnando ai grandi a non arrendersi mai!

Un Natale speciale


C’è chi dice che la festa più bella dell’anno sia il Natale: quel periodo in cui tutti sono più felici, le strade si illuminano di luci, l’aria diventa più fresca e i volontari ABIO si trasformano in folletti per organizzare al meglio l’arrivo di Babbo Natale in reparto. Già settimane prima, infatti, i meravigliosi volontari iniziano a rispolverare la slitta, stirare per bene il vestito di Babbo e incartare i tantissimi regali che andranno a riempire il sacco di Babbo Natale.

Ed eccolo lì arrivare nei reparti pediatrici, un Babio Natale paffutello, accompagnato da due elfi birichini e scalmanati, da renne dal naso rosso e da una slitta straripante di regali, per distribuire tanti doni ai bambini ricoverati in ospedale.

Le stanze dei piccoli pazienti e i corridoi dell’Ospedale, per l’occasione, si trasformano in luoghi allegri e festosi grazie alla magia dei canti natalizi e il Babbo, insieme ai volontari, distribuisce doni e sorrisi, lo strumento più bello dei volontari ABIO.

Quello di quest’anno è stato un Natale particolare; è stato il Natale di tutti coloro che ci hanno sostenuti e si sono mobilitati a riempire ancora di più l’enorme sacco di regali.
Grazie ai meravigliosi volontari ABIO che rendono sempre più bella qualsiasi occasione grazie alla grinta e gioia che li contraddistingue e grazie anche alla LEGO che, attraverso il progetto “Build to Give”, anche quest’anno ha omaggiato delle sue costruzioni tutte le associazioni ABIO presenti sul territorio italiano. Grazie a tutti, siamo davvero fortunati!

Un giorno da dimenticare?


Abbiamo sempre raccontato le cose belle del volontariato, la bellezza di un sorriso, la gioia che si prova a mettersi a servizio degli altri senza aspettarsi nulla in cambio ma è giusto raccontarvi un episodio triste e ignobile che lo scorso 17 dicembre ci ha sconcertati e delusi profondamente. I nostri armadietti all’interno del forum delle associazioni sono stati forzati e quello contenente i regali di Natale, destinati ai ragazzi ricoverati in Oncologia Pediatrica, è stato completamente svuotato. Avevamo conservato lì tutti i doni in attesa della festa di Natale in reparto, tradizione che amiamo ripetere ormai da anni, ma in quel momento quello che ci rimaneva era nulla.

Nulla al mondo, tuttavia, ci avrebbe fatto annullare la festa in reparto; proprio per questo, il pomeriggio stesso, i volontari, proprio come veri folletti, avevano già provveduto a preparare tanti nuovi regali da consegnare solo per vedere quegli occhi stupiti e quei sorrisi sinceri dei piccoli pazienti nell’incontrare Babbo Natale e rendersi conto che non si era dimenticato di loro.

Subito dopo aver deciso di condividere la notizia con tutti coloro che prontamente sostengono e sposano gli ideali della nostra associazione, però, abbiamo riscoperto la bellezza della Cosenza sensibile, quella che si mobilita immediatamente a sostegno degli altri. La nostra sede, infatti, è diventata, nei giorni a seguire, un via vai di vecchi e nuovi amici, di corrieri e di postini che ci hanno letteralmente ricoperto di doni arrivati da ogni dove.

A distanza di mesi vogliamo ringraziarvi ancora per tutto l’affetto, la vicinanza, la stima che ci avete regalato, consapevoli del fatto che i valori di ABIO che uniscono e abbracciano concretamente i bambini e le famiglie che vivono l’esperienza del ricovero ospedaliero sono condivisi e apprezzati. Ci avete sostenuto e continuate a farlo in ogni modo: tramite donazioni, acquisto di giochi o di materiale utile alle nostre attività in reparto e per questo ve ne saremo sempre grati.

E se dopo tutte le emozioni positive provate quel giorno e dopo tutta la solidarietà ricevuta vi state ancora chiedendo se pensiamo che sia un giorno da dimenticare la risposta non può che essere negativa.

Grazie per il continuo supporto da ABIO Cosenza!

 

My XMas is you
Blowing OnSoul, Gospel meeting 2019 – Domenica 15 dicembre 2019


Una serata da mille emozioni, scandita dalla spiritualità del gospel insieme al ritmo travolgente del flamenco quella di domenica 15 dicembre presso il Palacultura Giovanni Paolo II di Rende (CS).

La manifestazione, giunta alla sua settima edizione, ha previsto due giornate di Workshop, venerdì 13 e sabato 14 dicembre concluse poi, domenica sera, con l’esibizione del Blowing OnSoul Mass Choir guidato dal famosissimo artista spagnolo Nacho Melùs, esperto di musica Gospel e ideatore di un metodo ispirato al flamenco, che permette l’unione di due generi musicali spettacolare. Un concerto speciale che ha sostenuto le attività dei volontari ABIO al fianco dei bambini e dei ragazzi in ospedale.

Grazie a Blowing OnSoul, grazie a Nacho Melùs, grazie a Elisa Brown e grazie a tutti i musicisti, coristi e a chiunque si sia prodigato a favore di ABIO e dei bambini in ospedale!

A scuola con ABIO
Venerdì 13 dicembre 2019


Parlare di ABIO, della sua missione e dell’importanza dei volontari all’interno dei reparti pediatrici suscita sempre una grande emozione ma quando lo si fa davanti a ragazzi attenti, curiosi e affascinati dai nostri racconti, la cosa ci emoziona e ci appassiona ancora di più.

Una mattinata, quella di venerdì 13 dicembre, trascorsa insieme agli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Taverna di Montalto Uffugo nella quale i volontari ABIO, davanti a ragazzi curiosi ed entusiasti, hanno potuto raccontare la missione di ABIO e le attività svolte nei reparti pediatrici. Una giornata coinvolgente, emozionante e divertente conclusa con la donazione di libri per ragazzi che ci ha permesso di arricchire ancor più la ludoteca di Chirurgia Pediatrica.

Un ringraziamento ai docenti, alla Scuola per l’accoglienza e il sostegno e in particolare agli studenti curiosi e appassionati, motore che ci spinge a continuare a credere in un mondo migliore.

Inverno in reparto


Grazie al costante impegno e alla passione dei volontari ABIO, anche quest’anno abbiamo portato un po’ della magia dell’inverno nei reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza.

Un simpatico bimbo sulla neve, tanti soffici fiocchi di neve, qualche trenino a vapore, dei paesaggi innevati e dei simpatici pinguini faranno compagnia ai bambini durante il loro ricovero in ospedale.

È importante rendere l’ospedale sempre più un luogo a misura di bambino e grazie a Valeria e al gruppo di volontari che si sono impegnati durante le ore di laboratorio alla realizzazione di queste meravigliose decorazioni, siamo certi che questo gesto, seppur piccolo, ci ha dato modo di dare il nostro contributo.

Diciott’anni di ABIO Cosenza
5 dicembre 2001- 5 dicembre 2019


Tanti sono stati i sorrisi, le risate, le formazioni, i turni in reparto che hanno fatto da contorno, in questi 18 anni, a una realtà bella come quella di ABIO Cosenza. Tanti sono i volontari che hanno portato, in questi 18 anni, ABIO Cosenza accanto ai bambini in ospedale e altrettante sono le persone che ci hanno sostenuto in questo lungo periodo.

ABIO è l’Associazione per il Bambino in Ospedale che dal 1978 è al fianco dei bambini, degli adolescenti e dei loro genitori. ABIO è 5.000 volontari presenti in oltre 200 reparti di pediatria presenti in tutta Italia. ABIO è impegno, costanza, collaborazione, sorrisi e tanto amore.

Un ringraziamento speciale va ai volontari che sono linfa vitale dell’associazione, i quali permettono ad ABIO Cosenza di svolgere operativamente le attività che ogni giorno si realizzano.

Ci teniamo a ringraziare anche tutti i Soci e sostenitori che, condividendo gli scopi, le finalità e lo spirito di ABIO Cosenza ci consentono, con il loro prezioso sostegno, di raggiungere di anno in anno nuovi obiettivi con entusiasmo.

Per ultimi, ma non per importanza, ci teniamo a ringraziare i bambini e le famiglie che abbiamo incontrato in questi 18 anni che ci hanno dato tanto e che sono riusciti a riempirci il cuore di amore con un semplice sorriso. Siamo davvero fortunati!

Buon diciottesimo compleanno ABIO Cosenza!
 

Officine Buone


Donare il proprio talento è uno dei tanti modi per sostenere ABIO ma soprattutto i bambini e le famiglie in ospedale e lo sa bene Officine Buone che venerdì 06 dicembre, all’interno dei reparti pediatrici dell’Ospedale dell’Annunziata, con alcuni degli ospiti di Musica Contro le Mafie ha donato la propria voce ai piccoli ricoverati dell’ospedale.

Officine Buone è una Onlus che propone un modo nuovo di fare volontariato. Realizza format innovativi che permettono ai giovani di donare il talento in ospedale e nei luoghi di fragilità. Realtà nata in Calabria, è operante in 48 ospedali (in Italia e all’estero) con oltre mille volontari che collaborano con ospiti importanti della musica e dello spettacolo.
È stato un pomeriggio magico all’insegna della musica, accompagnato da risate e tanto divertimento, con un corridoio diventato palco su cui esibirsi e di pazienti che per l’occasione hanno ricoperto il ruolo di giudici per valutare l’esibizione di artisti quali Gero, Picciotto, Serena
Brancale, Roy Paci e i loro strumenti.

Un ringraziamento particolare a Musica contro le Mafie che in collaborazione con Special Stage di Officine Buone e associazione Bambi Cosenza ci ha dato la possibilità di essere spettatori attivi di un pomeriggio meraviglioso.