Canti di Gioia per Piccoli Sorrisi


Per sostenere ABIO esistono tanti modi, si può essere volontari, si può essere soci, si può partecipare ai nostri eventi di raccolta fondi, si può donare il 5×1000…e si può anche cantare! E si, perchè per il decimo anno consecutivo, è stato organizzato l’ormai tradizionale Concerto di Natale “Canti di Gioia per Piccoli Sorrisi” a favore di ABIO Cosenza. Un nutrito gruppo di cantanti professionisti e non, magistralmente diretto dalla maestra Alessandra Palmieri, ha così dato vita ad un entusiasmante spettacolo natalizio nella serata del 26 Dicembre 2017 presso la Chiesa di Santa Teresa a Cosenza. Un’occasione ormai attesa di anno in anno da tanti amici e sostenitori di ABIO, un appuntamento che unisce la buona musica e la solidarietà per un Natale davvero perfetto.
I nostri ringraziamenti vanno a tutti i cantanti, a Roberto Risorto, impeccabile pianista, al parroco della Chiesa di Santa Teresa e a quello della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù e Madonna di Loreto e a tutti gli amici presenti che ci hanno riscaldato e commosso con i loro applausi.

Volontario anch’io


Siete pronti per un viaggio straordinario nel mondo del volontariato


Nella nuova Cittadella del Volontariato di via degli Stadi a Cosenza, il 5 dicembre 2017, le associazioni di Volontariato hanno incontrato circa 210 studenti delle scuole superiori di Cosenza e Rende. Tra le 20 associazioni presenti, c’erano anche i volontari ABIO Cosenza pronti a raccontare, durante divertenti laboratori di palloncini e truccabimbi, cosa fanno ogni giorno accanto ai bimbi in ospedale! 
Grazie alle tante associazioni presenti, i ragazzi hanno svolto diverse attività come i disegni con la sabbia, lo yoga della risata e la ginnastica dolce, hanno appreso l’arte del riciclo e le tecniche di primo soccorso, radiocomunicazione e antincendio ed hanno partecipato ai laboratori con palloncini e inventa storie, ai laboratori di idee e origami, alla preparazione dei pacchi alimentari, al gioco della mondialità e della carta d’identità. Gli studenti hanno avuto la possibilità di misurare glicemia, emoglobina e pressione arteriosa, di sperimentare il percorso al buio, di visitare le ambulanze e di giocare con i cuccioli di cane.
I ragazzi, zaino in spalla e mappa in mano, dovevano svolgere almeno otto attività per ottenere il “visto del volontario” e ricevere la foto ricordo e l’attestato di partecipazione.

Volontario anch’io è un percorso di orientamento al volontariato che il CSV Cosenza promuove da due anni nelle scuole. Questo è il primo anno che il Centro servizi organizza un salone della cittadinanza per favorire l’incontro tra istituti scolastici e associazioni. Un’iniziativa che si intende replicare anche negli altri territori della provincia.